Panettone farcito con l’albicocca pellecchiella

0
3814
pannettone farcito con l'albicocca pellecchiella
pannettone farcito con l'albicocca pellecchiella

Il panettone farcito con l’albicocca pellecchiella, un prodotto genuino, fresco e ricco di passione, che toglie il primato di bontà ai più tipici panettoni milanesi.
A pochi kilometri da Napoli, adagiata sul declivio del monte Somma a nord del Vesuvio, troviamo Somma Vesuviana, un ridente comune della provincia napoletana che ha avuto ed ha conservato il maggior numero di testimonianze archeologiche storiche, artistiche ed architettoniche.
Qui nel laboratorio dell’antica pasticceria Masulli troviamo il maestro pasticcere Antonio Masulli che ha ideato prodotto il panettone farcito con l’albicocca pellecchiella.
La pellecchiella del Vesuvio o albicocca vesuviana è un frutto antico, prelibato. Cresciuta e maturata nelle soleggiate terre Vesuviane, è un prodotto d’eccellenza della Regione Campania. In dialetto vengono chiamate “crisommole”, un termine di origine greca o meglio alessandrina.
Questa particolare albiccocca che matura tardivamente rispetto alle altre varietà, viene poi candita con una particolare lavorazione a freddo, “cuocendola” ad una temperatura di poco sopra allo zero in particolari vasche di alluminio; permettendo all’albicocca pellecchiella di mantenere tutta la sua freschezza ed il suo sapore come appena colta.
Un prodotto così particolare che ha ispirato la creatività del maestro pasticcere Antonio Masulli, con la creazione del suo panettone, prodotto artigianalmente utilizzando solo prodotti di ecellenza. L’eccellenza di questo panettone risiede oltre che nei prodotti tutti selezionati secondo rigorosi criteri dettati dallo stesso Masulli, anche nella lavorazione della pasta realizzata con un lievito madre di cento anni, seguento ritmi di lievitazione lenti, che garantiscono di mantenere la fragranza e la naturalezza del sapore genuino dell’albicocca pellecchiella.
Se vi trovate dunque a Somma Vesuviana, dopo esser andati  a visitare il borgo medioevale, cinto dalle poderose mura, fatte innalzare da re Ferrante D’Aragona nel 1467; fermatevi dunque ad assaporare una fetta di panettone farcito con l’albicocca pellecchiella, al numero 21 di via Gramsci alla caffetteria e pasticceria Masulli
Se invece non avete la possibilità di andare in questi giorni alla pasticceria Masulli potete avere il famoso panettone farcito con l’albicocca pellecchiella visitando il sito altissimolivello.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here