domenica 19 Maggio 2024
Murzillo Chic
Homecucina NapoletanaNini Salerno vi consiglia O Per e O Muss

Nini Salerno vi consiglia O Per e O Muss

In occasione dello spettacolo Forbici e Follia abbiamo incontrato l’attore Nini Salerno  che a pranzo ci consiglia di mangiare O Per e O Muss. O Per e O Muss, tradotto significa letteralmente il piede e il muso, dove il muso è del vitello e il piede è del maiale.

Questo piatto è della tradizione povera campana e napoletana in particolare, quella in cui non si buttava via nulla. Queste frattaglie povere vengono prima depilate accuratamente, poi bollite, raffreddate, tagliate in piccoli pezzi e servite fredde condite con sale e succo di limone. Secondo i gusti, il condimento de O Per e O Muss può prevedere anche l’aggiunta di finocchi, lupini, olive e peperoncino.

Questo piatto di cultura popolare è diffuso in tutta la Campania e si trova nelle macellerie, mentre già preparato è reperibile nelle botteghe tradizionali. Ma è diffuso soprattutto nelle postazioni ambulanti di cibo di strada, come banchetti o carretti. Per salare O Pèr e O Muss, veniva usato dagli ambulanti un utensile particolare che oggi è sempre più raro vedere, un corno di bue bucato all’estremità.

O Pèr e O Muss è un cibo non grasso, quindi adatto anche a regimi alimentari ipocalorici.

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=NgVOgGn-M8I[/embedyt]

La ricetta di O Per e O Muss

INGREDIENTI
per 1 persona:
100 gr di calcagno di vitello o maiale
100 di muso di vitello
sale
limone

PROCEDIMENTO
Con un coltello molto affilato tagliare delle fettine sottilissime come il prosciutto.
Sistemare le fettine di muso e piede in un piatto piano, oppure, secondo la tradizione, versarli in un classico cuppitello, in pratica un cono di carta oleata
Condire con sale e limone q.b.
Si possono aggiungere ortaggi vari crudi, tagliati a listarelle tipo carote, sedano e pomodoro

Il piede e il muso si acquistano già cotti, meglio se da un rivenditore di fiducia perché è necessario che siano preparati a regola d’arte, vengono bolliti direttamente allo stabilimento di frattaglie dopo la macellazione

Redazione IDN
Redazione IDNhttps://napoli.itineraridellacampania.it
EDITOR E WEB DESIGNER. NATO A VENEZIA NEL 1973, VIVO E LAVORO FRA MILANO E NAPOLI. Sono nato nel 1973 a Venezia. Nascere e vivere a Venezia significa avere la fortuna di crescere respirando il profumo dell'arte in tutte le sue espressioni, dall'architettura alla pittura fino al cinema, così sin da subito mi sono lasciato trasportare da queste sensazioni. Da prima la fotografia, poi il teatro e la televisione, fino a scoprire, verso gli anni novanta, il piacere della sintesi e dell'impatto visivo del segno grafico. E' emozionante vedere stringere nelle mani di persone che non conosci e che non mi conoscono il frutto del mio lavoro.
RELATED ARTICLES

2 COMMENTI

Comments are closed.

Most Popular