A Materdei, nel quartiere Stella la centenaria pizzeria Starita

La pizzeria Starita nata nel 1901 come cantina, è la pizzeria di riferimento di Sofia Loren nel film di De Sica “L’oro di Napoli”.

Starita a Materdei, quartiere Stella, è un pezzo di storia della città e un orgoglio nazionale. Quest’anno ne compie 110 e definirla una pizzeria è davvero molto, forse troppo riduttivo. A due passi dalla pizzeria Starita a Materdei e con le attrezzature della medesima pizzeria hanno girato nel 1954 una famosa scena di L’Oro di Napoli, con una splendida Sofia Loren nei panni di una pizzaiola bella e adultera (episodio “Pizza a credito”). La pizzeria Starita ha ottenuto nel 2000 un riconoscimento da Papa Wojtyla. La Camera di Commercio di Napoli ha annoverato la Pizzeria Starita tra i locali storici e inserita in un prestigioso volume che appunto racconta i locali più suggestivi del capoluogo campano.

Alla pizzeria Starita si contano quattro generazioni di pizzaioli

Nata nel 1901 come cantina, si è trasformata prima in luogo di degustazione, poi in trattoria e pizzeria-friggitoria. Quello che è certo è che la pizzeria Starita Starita è un locale molto, speciale. Con tanta storia e passione dentro di sé.
“Cominciò nonno Alfonso – racconta il cavaliere Antonio Starita, oggi titolare della pizzeria – eppoi l’attività è passata prima a mio padre Giuseppe e in seguito al sottoscritto… oggi siamo alla quarta generazione con mio figlio Giuseppe”. Vice presidente dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, docente di arte bianca in varie strutture professionali napoletane, il cavaliere Antonio si avvale della collaborazione di uno staff molto efficiente e selezionato. Il locale ampliato nel negli anni ha capienza di 130 posti.

Direttamente della pizzeria Starita la ricetta per la pizza montanara

Gli ingredienti per la pizza montanara

L’impasto:
½ litro di acqua
800 gr di farina tipo 00
6 gr di lievito
1 cucchiaino di sale

Il condimento:
500 ml di salsa di pomodoro
500 gr di provola o fiordilatte
Basilico

Per la frittura:
Olio di semi di arachidi

Preparazionedella pizza montanara secondo il Cavaliere Antonio Starita

Aggiungere poco alla volta il lievito, il sale e la farina, all’acqua e impastare. Dopo aver ottenuto un impasto abbastanza morbido, lasciare riposare per circa 5 ore.

Tagliare l’impasto a piccoli pezzi, tali da ottenere, dopo altre 5 ore di riposo, dei panetti. Stenderli con le mani ed eseguire delle piccole pressioni con le dita, in modo da forarlo. In questo modo la pasta non si gonfierà durante la frittura.

Friggere in olio di semi di arachide bollente per circa 1 minuto. Lasciare sgocciolare in una teglia in modo da eliminare l’olio in eccesso e guarnire con abbondante salsa, provola e basilico. Lasciare dorare nel forno per circa 10 secondi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here