Cimitero delle Fontanelle nei film su Napoli

Una scena del film Viaggio in Italia è girata al Cimitero delle Fontanelle. La protagonista è Ingrid Bergman
Una scena del film Viaggio in Italia è girata al Cimitero delle Fontanelle. La protagonista è Ingrid Bergman

Set cinematografico nel Rione Sanità è il Cimitero delle Fontanelle: le migliaia di ossa conservate in queste gallerie scavate nel tufo e il rituale delle anime del Purgatorio sono immortalati in film come Pasqualino Settebellezze, Viaggio in Italia, I guappi e Il mistero di Bellavista.

In via Fontanelle si trovano molte cave dove è stato preso il tufo per l’edilizia urbana. Le grandi caverne, in seguito, sono state usate anche come ossario e il Cimitero delle Fontanelle ne è un esempio. L’origine, generalmente, si fa risalire al XVI secolo quando la città colpita da rivolte, carestie ed epidemie viene decimata per cui occorre trovare un luogo isolato dove seppellire i defunti. Negli anni, il numero dei defunti aumenta rapidamente. Nel 1872, don Gaetano Barbati dispone una sistemazione dei resti. Il Cimitero delle Fontanelle è conosciuto per il culto delle “anime pezzentelle”. L’adozione – e la cura dei resti soprattutto teschi detti “le capozzelle” – corrisponde a un’anima abbandonata detta “pezzentella”. I luoghi dove è praticato il culto delle anime del Purgatorio sono la chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco e la chiesa di San Pietro ad Aram.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.