Chiesa San Francesco di Paola

0
729
In fotografia si vede Piazza del Plebiscito con la Chiesa di San Francesco di Paola o basilica reale di San Francesco di Paola, voluta da Ferdinando I

La monumentale Chiesa San Francesco di Paola o Basilica Reale Pontificia San Francesco di Paola, collocata al centro dell’emiciclo di Piazza del Plebiscito, è costruita, sul modello del Pantheon, da Ferdinando I come voto per la riconquista del regno. Pietro Bianchi inizia la costruzione nel 1817. La facciata è preceduta da un pronao formato da sei colonne e due pilastri di ordine ionico, che reggono un architrave. Il pronao è sormontato da un timpano classicheggiante ai cui vertici sono collocate le statue raffiguranti la Religione, tra San Francesco di Paola, a sinistra, e San Ferdinando, a destra. La chiesa è sormontata da tre cupole: quella centrale, alta 53 metri, è stata costruita su un alto e ampio tamburo. L’interno della Chiesa San Francesco di Paola presenta due cappelle ai lati dell’atrio e al centro la rotonda, dal diametro di 34 m, coperta da una cupola, alta 53 metri, sorretta da colonne corinzie in marmo di Mondragone, alternate da pilastri.

Il colonnato della Basilica di San Francesco di Paola,  fa la sua apparizione in capolavori del cinema come L’oro di Napoli, Il giudizio universale, Le quattro giornate di Napoli e Lo spazio bianco. Nel film L’oro di Napoli la basilica ospita il matrimonio di Teresa, interpretata da Silvana Mangano, una prostituta che vive in una casa di tolleranza in condizioni modeste.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here