Primavera in Floridiana con oltre 60 appuntamenti tra arte, spettacolo, letteratura e scienza

Seconda edizione per la rassegna Primavera in Floridiana con oltre 60 eventi che spaziano dall’arte al teatro dalla scienza alla salute fino alle antiche discipline orientali e la botanica

Primavera in Floridiana al via la seconda edizione sabato 16 marzo, alle ore 10,30. Sarà presentata nel Salone delle feste del museo la seconda edizione della rassegna Primavera in Floridiana. Oltre 60 appuntamenti nel Museo e nel Parco con eventi di arte, scienza, letteratura, teatro, danza, musica, salute, botanica e antiche discipline orientali.

La rassegna Primavera in Floridiana unisce, nei suggestivi spazi museali e nello storico parco, cultura, bellezza e ricerca interiore. Primavera in Floridiana così offre l’opportunità di trascorrere un tempo diverso nel museo che diviene sempre più luogo di incontro e di aggregazione.

Primo appuntamento: la mostra di Camelie in Ikebana

In questa occasione, sarà presentata, nello stesso salone, anche la mostra di Camelie in Ikebana. Camelie in Ikebana è una esposizione che intende coniugare la bellezza dei fiori del Boschetto delle Camelie della Floridiana con l’estetica dell’arte giapponese dell’Ikebana. All’interno del museo fa eco una delle più importanti raccolte di porcellane giapponesi del periodo Edo.

Le Camelie a Villa Floridiana

Primavera in Floridiana con Capus Salute per promuovere la prevenzione con visite mediche gratuite

Anche quest’anno, l’8 e il 9 giugno, il Polo museale aderisce e accoglie nell’area antistante il Museo il Campus Salute. Un progetto nato a Napoli e ormai diffuso in tutto il territorio nazionale con decine di manifestazioni. Campus Salute coinvolge centinaia di migliaia di persone l’anno e centinaia di medici volontari per una attività di prevenzione con visite mediche gratuite. La manifestazione è coordinata dal presidente Annamaria Colao, professore ordinario di Endocrinologia dell’Università Federico II, tra le prime quindici scienziate italiane in tutto il mondo.

La rassegna promossa dal Polo Museale è a cura della direttrice del Museo Luisa Ambrosio e di Antonia Grippa

Primavera in Floridiana, promossa dal Polo museale della Campania, diretto da Anna Imponente, è a cura di Luisa Ambrosio, direttore del Museo Duca di Martina e di Antonia Grippa, organizzatrice di eventi, con la consulenza di Alberto Ritieni, docente di Chimica degli Alimenti al Dipartimento di Farmacia dell‘Università Federico II e la collaborazione di Rita Cuomo, assistente amministrativo del Polo.

La rassegna è stata realizzata in collaborazione con: Reggia di Caserta, Università degli Studi di Napoli Federico II, Università Suor Orsola Benincasa, Campus Salute; e con la partecipazione di: Amarelli, Artikebana R.R.Study Group della Scuola Sogetsu e Associazione APD White Cloud Studio Napoli; Associazione Be.Na.Res e Associazione C.I.D.I.; CleaNap e Associazione Golfo Mistico; Associazione Internazionale Pandora Artiste Ceramiste e Associazione Megaride Falcones; Associazione Premio Green Care, e Associazione Progetto Museo e Associazione Tuhe. Hanno collaborato anche Birrai del Conte e Buatta Trattoria di Conversazione; CDTM Circuito Campano della Danza e la Comunità Dzogchen Internazionale di Namdeling; Dolce Idea Gennaro Bottone e Fabio De Luca Fiorista; Il piacere di offrire il tè, Postural Fisio Medical e Scuola di Yoga Integrale di Napoli.

Media Partner: Food Makers, Itinerari di Napoli e Run Radio.
Si ringraziano tutti coloro che hanno reso possibile la rassegna e tutto il personale dell‘Ales e del Museo.

La partecipazione agli incontri è con il biglietto del museo.

Primavera in Floridiana – Informazioni

Museo Duca di Martina ingressi in via Cimarosa 77 o via A. Falcone 171 a Napoli
orario: lun. – dom. 8.30-17.00 (ultimo ingresso ore 16,15) | martedì chiuso
Trova maggiori informazioni su come raggiungere Villa Floridiana su itineraridellacampania.it

Biglietto € 4,00 (intero); 2 (ridotto)

Per contatti telefona al 3339564880 – 0815788418 – 0812294700
o scrivi a pm-cam.martina@beniculturali.it