sabato 2 Marzo 2024
Murzillo Chic
HomeeventiPignatelli in Jazz. Nella Veranda Neoclassica del Museo Pignatelli il Jazz

Pignatelli in Jazz. Nella Veranda Neoclassica del Museo Pignatelli il Jazz

Domenica 11 marzo, alle ore 11.30, nella Veranda Neoclassica del Museo Pignatelli, nuovo appuntamento della rassegna Pignatelli in Jazz.

Il quartetto composto da Emilia Zamuner voce, Mino Lanzieri chitarra, Antonio Napolitano contrabbasso e Massimo del Pezzo batteria, utilizza la tradizione come mezzo per esprimere le diverse esperienze facendole confluire in un’unica voce dalle sonorità jazz.
La tradizione, intesa come ricerca all’interno delle diverse culture, riassume sonorità e background musicali di ogni suo componente. Da qui la scelta di non preferire una lingua ad un’altra, la scelta di passare dalla bossa nova al classico standard jazz fino ad arrivare a canzoni della tradizione italiana e alla musica elettronica, proponendo quindi uno spettacolo vario, che attraversa il tempo e lo spazio. “La tradizione è custodire il fuoco non adorare le ceneri” Gustav Mahler.

Il festival, Pignatelli in Jazz, vede la direzione artistica di Emilia Zamuner, ed è organizzato con il Polo museale della Campania.

Pignatelli in Jazz diviene un appuntamento musicale radicato nella città, presentando nel programma noti esponenti del jazz insieme a valenti giovani musicisti.
Il Museo Pignatelli con le rassegne dedicate alla musica, ai libri, alle antiche discipline legate alla cultura del benessere si conferma luogo di incontro e di aggregazione.

Domenica 11 marzo, alle ore 11.30, nella Veranda Neoclassica del Museo Pignatelli, nuovo appuntamento della rassegna Pignatelli in Jazz.

Pignatelli in Jazz – Informazioni

Ingresso: con il biglietto del museo, € 5,00
Informazioni: 393 4772474 – 333 8527366
Museo Pignatelli – Riviera di Chiaia, 200 – tel. 081 669675;
pm- cam.pignatelli@beniculturali.it; facebook.com/villapignatellicasadellafotografia

Redazione IDN
Redazione IDNhttps://napoli.itineraridellacampania.it
EDITOR E WEB DESIGNER. NATO A VENEZIA NEL 1973, VIVO E LAVORO FRA MILANO E NAPOLI. Sono nato nel 1973 a Venezia. Nascere e vivere a Venezia significa avere la fortuna di crescere respirando il profumo dell'arte in tutte le sue espressioni, dall'architettura alla pittura fino al cinema, così sin da subito mi sono lasciato trasportare da queste sensazioni. Da prima la fotografia, poi il teatro e la televisione, fino a scoprire, verso gli anni novanta, il piacere della sintesi e dell'impatto visivo del segno grafico. E' emozionante vedere stringere nelle mani di persone che non conosci e che non mi conoscono il frutto del mio lavoro.
RELATED ARTICLES

Most Popular