sabato 2 Marzo 2024
Murzillo Chic
HomePercorsiPiazza della Repubblica set de L'oro di Napoli

Piazza della Repubblica set de L’oro di Napoli

Piazza della Repubblica è il set dell’episodio “Il funeralino” de L’oro di Napoli. Una carrozza funebre trainata da cavalli trasporta la bara di un piccolo defunto, seguita da un corteo di persone. In un silenzio irreale, rotto solo dal rumore degli zoccoli dei cavalli, il corteo attraversa tutta via Caracciolo. Al momento della distribuzione nelle sale de L’oro di Napoli, “Il funeralino” fu tagliato dalla produzione di Dino De Laurentiis per paura che potesse risultare troppo triste rispetto alla comicità degli altri episodi. All’epoca solo gli spettatori del Festival di Cannes, dove il film era in concorso, ebbero l’opportunità di vedere l’episodio del “Funeralino”, lodato come uno dei passaggi più belli e commoventi del film.

Piazza della Repubblica fa da raccordo tra Riviera di Chiaia e via Caracciolo. Qui si trovano il palazzo Guevara di Bovino, il palazzo Mirelli di Teora con resti dell’architettura di Cosimo Fanzago. Al centro della Piazza della Repubblica si trova il Monumento alle quattro giornate di Napoli, opera di Marino Mazzacurati, i cui rilievi raffigurano il popolo napoletano che insorge contro i soldati tedeschi. L’insurrezione è avvenuta nei giorni 28 settembre – 1° ottobre 1943.

Redazione IDN
Redazione IDNhttps://napoli.itineraridellacampania.it
EDITOR E WEB DESIGNER. NATO A VENEZIA NEL 1973, VIVO E LAVORO FRA MILANO E NAPOLI. Sono nato nel 1973 a Venezia. Nascere e vivere a Venezia significa avere la fortuna di crescere respirando il profumo dell'arte in tutte le sue espressioni, dall'architettura alla pittura fino al cinema, così sin da subito mi sono lasciato trasportare da queste sensazioni. Da prima la fotografia, poi il teatro e la televisione, fino a scoprire, verso gli anni novanta, il piacere della sintesi e dell'impatto visivo del segno grafico. E' emozionante vedere stringere nelle mani di persone che non conosci e che non mi conoscono il frutto del mio lavoro.
RELATED ARTICLES

Most Popular