Tra Ninnananne e Tammurriate…L’Italia al Duca di Martina

Sabato 27 ottobre nel Salone delle Feste del Museo Duca di Martina si terrà il concerto del Coro “Insieme per In…Canto” dal titolo Tra Ninnananne e Tammurriate…L’Italia, con Monica Assante di Tatisso, Patrizia Spinosi e Michele Bonè.

Tra Ninnananne e Tammurriate…L’Italia un viaggio musicale nell’Italia popolare. Brani che raccontano storie dal fronte della Grande Guerra fino a quelle dei migranti dei giorni nostri, attraverso la musica come unico elemento che unisce. Il progetto, promosso dalla Direzione del Museo Duca di Martina, diretto da Luisa Ambrosio, è curato da Monica Assante di Tatisso, Patrizia Spinosi e Michele Bonè.

Un coro che insieme per In…Canto, incanta con le sue Ninnananne e Tammurriate

Un coro perlopiù composto da signore diversamente giovani, con il sogno di cantare Gabriella Altamura, Paola Angelieri, Ornella Beltrame, Paolo Buffulini, Gloria Caruso, Maria Teresa Chindemi, Rossana Coen, Giuliana Costa, Rosalba Del Buono, Gisa De Maio, Adriana De Santis, Antonia Gottaldi, Marisa Monetti, Ornella Oliva, Gabriella Profeta, Liliana Rellini, Ermanno Ricci, Elvira Sellitto, Susi Stozzetti, Giovanna Teta, Paola Vanzi. L’ ensamble musicale invece è composto da Michele Bonè e Gennaro Esposito alle chitarre chitarre;
Alessio Cannavacciuolo alle percussioni. Michele Bonè  è anche autore degli arrangiamenti e rielaborazioni musicali.

Tra Ninnananne e Tammurriate…L’Italia – Programma

Lettere dal Fronte.  La prima, è una lettera testamento che Stefano Rum, un giovane isolano impegnato nella Grande Guerra, invia al suo bambino di 4 anni dal fronte nel 1916. La seconda è scritta da un soldato alla propria madre. L’ultima da un soldato a suo padre.
NinnaNanna di Carlo Faiello – “…E je so’ cuntenta ‘o stesso, pecché tu rieste cca’ vicino a mme…”

Partire Partirò di Anton Francesco Menchi. Un canto rivoluzionario del Risorgimento, che racconta la coscrizione obbligatoria sotto il dominio di Napoleone Bonaparte. Il racconto di un giovane costretto a partire e a lasciare la sua amata Gigina cara, Gigina bella…
Pensieri sull’Italia di persone autorevoli al loro passaggio nella nostra nazione
‘A è na Taranta di Pasquale Ziccardi e Corrado Sfogli “…gira, vota, pizzeca, te mozzeca…”
Nannarè Lirica di Carlo D’Angiò

Ninnananne e Tammurriate…L’Italia in Sardegna.

Introduzione con pensieri e citazioni. No photo reposare poesia di Salvatore Sini, Musicata nel 1920 dal compositore Giuseppe Rachel. Canto d’autore di ispirazione folklorica da tempo entrato a far parte della cultura e della tradizione sarda.

Ninnananne e Tammurriate…L’Italia in Puglia.

Introduzione con pensieri e citazioni. Pizzica di San Vito – La pizzica costituiva il principale accompagnamento del rito del tarantismo. Essa veniva eseguita con tamburello e violino per le loro caratteristiche ritmiche e melodiche con lo scopo di “esorcizzare” le donne tarantate e guarirle dal loro male attraverso il ballo scatenato.

Ninnananne e Tammurriate…L’Italia in Piemonte.

Citazione dalla poesia Piemonte di Giosuè Carducci Sciur Padrun da li beli braghi bianchi Canto popolare originario del Nord Italia (Piemonte e Lombardia) composto da un autore anonimo tra il XIX e XX secolo. E’ annoverato tra le più famose canzoni intonate dalle mondine durante il lavoro nelle risaie.

Ninnananne e Tammurriate…L’Italia a Roma.

Pensieri e citazioni. Il Valzer della Toppa di P.P. Pasolini e Piero Umiliani. Una sbronza allontana per un attimo una prostituta di Roma dalla sua squallida vita. Un’improvvisa allegria disperata che le dà il coraggio di allontanare in malo modo i clienti e di riassaporare una bellezza e una purezza ormai perdute.

Ninnananne e Tammurriate…L’Italia a Bologna.

Citazioni sulla città. Romagna Mia. Valzer popolare di Aurelio Casadei detto Secondo

Ninnananne e Tammurriate…L’Italia in Sicilia.

Introduzione con pensieri e citazioni. E vui durmiti ancora, poesia siciliana scritta da Giovanni Formisano, scritta nel 1910 e musicata da Gaetano Emanuel Calì. Fu considerato una “mattutina”, che così si distingue dalla “notturna”, la serenata serale. Fu una grande interpretazione di Tecla Scarano al Teatro Sangiorgi di Catania.

Ninnananne e Tammurriate…L’Italia in chiusura.

Terra di Carlo Faiello e Corrado Sfogli. Pezzo Underground Metropolitano, dove si mescolano sonorità popolari a ritmi moderni che sfociano in un Rap che grida la condizione degli extra-comunitari. Sotto il Velo del Cielo di Carlo Faiello e Corrado Sfogli – Un canto propiziatorio che vede la musica come elemento che unisce, che dona sollievo, anche a coloro che vivono nella povertà e nel bisogno. “Sarrà sta musica che vene e se ne va… Vulesse ca stu cielo s’arapesse pe’ tutta ‘a gente ca nun tene niente…”

Ninnananne e Tammurriate…L’Italia – Informazioni

Museo Duca di Martina – Villa Floridiana
Sabato 27 ottobre 2018 , ore 11.00
La partecipazione al concerto è con il biglietto ridotto del museo (2 euro).
Ingressi in Via Cimarosa 77 o Via A. Falcone 171
80127 Napoli
tel. 0812294700-0815788418
www.polomusealecampania.beniculturali.it – facebook.com/museoducadimartina