La Mentirosa il concerto della cantante FLO al San Ferdinando

La Mentirosa, Una produzione Soundfly su direzione di Bruno Savino.

La Mentirosa, venerdì 30 novembre alle 21.00 al Teatro San Ferdinando. Secondo appuntamento della rassegna musicale #STABILEMUSICA

La Mentirosa, il nuovo concerto di Flo, con Marcello Giannini alle chitarre e sinth, Davide Costagliola al basso e contrabbasso e Michele Maione alle percussioni.
Ospiti del concerto saranno anche il quartetto d’archi Ondanueve String Quartet e i percussionisti Emidio Ausiello, Paolo Cimmino, Riccardo Smith.

La Mentirosa, Una produzione Soundfly su direzione di Bruno Savino.

La Mentirosa, il lavoro che la cantante Flo presenta venerdì 30 novembre al Teatro San Ferdinando alle 21.00. Una produzione Soundfly su direzione di Bruno Savino, il cui cd è uscito il 25 maggio scorso. Per Flo è il terzo capitolo di un’avventura straordinaria. Quella di una cantante di grandissimo talento che si sta imponendo come una delle migliori della sua generazione.

Dal 2014, anno in cui intraprende la sua carriera da solista, Flo si è esibita in molti tra i più importanti festival di world music e jazz in Italia, in Europa, in Turchia, Sudamerica e Africa.

La mentirosa offre l’occasione per gli amanti della musica d’autore e di qualità di conoscere da vicino un’artista di sorprendente fascino e assoluto talento.

I suoi concerti sono un miscuglio ritmico e coinvolgente, in cui si innestano distensioni melodiche, improvvisazioni strumentali e il racconto magnetico della prospettiva femminile, talvolta gentile, talvolta selvaggia, ma sempre misteriosa ed urgente. Si tratta di un concerto in cui la canzone d’autore, la componente etnica, i suoni e i ritmi di tradizioni musicali vicine e lontane, si mescolano all’improvvisazione di matrice jazzistica. Gli strumenti dialogano con la voce e tra di loro, creano atmosfere e tensioni, in un dialogo continuo tra energia e sentimento.

Alle straordinarie doti vocali e istrioniche della cantante sono supporto e volano quelle eccellenti dei tre musici della band, capaci di potenza, versatilità, perfetto interplay, con un crossover fatto di scarti, accelerazioni, cambi ritmici e mirati interventi assolo, tra jazz e rock, incursioni carioca e felici fraseggi di chiara matrice campana. Il fine palato dei jazzofili ha apprezzato con calore. Uno dei migliori concerti dell’anno. Ad avercene di Flo in giro….” (Alberto Marchetti – Vinile).

I brani in scaletta: Babel, Vergine di fine agosto, Della caverna il cielo, Chavela, Ponta de areia, Fosse capace, La mentirosa, Lunar, Quando verrai, Cassandra, A braccia aperte – brother’s lullaby, Il segno che non volevi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.