giovedì, ottobre 19, 2017
Home GUIDE TURISTICHE Il centro storico di Napoli, il Cuore della città

Il centro storico di Napoli, il Cuore della città

30.00

Il centro storico di Napoli, dichiarato dall’Unesco nel 1995 Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Dal barocco della Chiesa del Gesù Nuovo al grandioso complesso monumentale di Santa Chiara. Attraverso Spaccanapoli fino a San Domenico Maggiore

Descrizione

Il centro storico di Napoli, dichiarato dall’Unesco nel 1995 Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Nel centro storico di Napoli, dichiarato dall’Unesco nel 1995 Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Uno spazio di emozioni, cultura, evocazioni storiche e meraviglie artistiche. L’itinerario parte da piazza del Gesù Nuovo, dominata da una guglia settecentesca in stile rococò alta 40 metri e sormontata da una statua in rame dorato della Vergine. Ogni anno, nella tradizionale festa dell’Immacolata, si svolge nella piazza una celebrazione che ricorda la forte devozione mariana dei napoletani.

Nel centro storico di Napoli dal barocco della Chiesa del Gesù Nuovo al grandioso complesso monumentale di Santa Chiara

Dal barocco della Chiesa del Gesù Nuovo, inizialmente Palazzo Sanseverino e poi  “trionfante macchina del potere” gesuita, ricca di marmi, sculture, affreschi e dipinti, al grandioso complesso monumentale di Santa Chiara. La basilica fu quasi interamente distrutta da un bombardamento nell’estate del 1943. Dopo un restauro durato dieci anni, la basilica fù restituita al suo splendore gotico e angioino.
Assolutamente da visitare, all’interno del complesso, il Chiostro delle Clarisse. Un favoloso giardino claustrale opera dell’architetto Domenico Antonio Vaccaro, le cui maioliche furono realizzate da abili maestri riggiolari napoletani. I colori predominanti delle riggiole sono il giallo e l’azzurro. Le decorazioni ci restituiscono una fantasmagorica serie di scene che rimanda a temi agresti, marini, mitologici e religiosi. Scene campestri, battute di caccia, giochi, balletti, composizioni di frutta e fiori, rievocazioni della vita di San Francesco.

Nel centro storico di Napoli attraverso Spaccanapoli fino a San Domenico Maggiore

Attraverso Spaccanapoli, la direttrice viaria che taglia in due tutto il centro storico della città, si raggiunge la monumentale piazza di San Domenico Maggiore, dove un tempo sorgeva l’antica Porta Cumana, passaggio per raggiungere la zona flegrea. Al centro della piazza, la seicentesca guglia dedicata a San Domenico di Guzman. Lungo il perimetro, storici palazzi nobiliari: Palazzo Petrucci, Palazzo di Sangro di Casacalenda, Palazzo Saluzzo di Corigliano e Palazzo Sansevero, che abbracciano la monumentale Basilica di San Domenico Maggiore, pantheon dei sovrani aragonesi e della loro corte.
La Basilica, costruita su un edificio medievale (la Chiesa di San Michele Arcangelo a Morfisa, di cui si conservano tracce romaniche), ci restituisce tutto lo splendore della Napoli del passato. Per molto tempo tappa obbligata del Grand Tour, a cui partecipavano illustri viaggiatori provenienti da tutti i Paesi d’Europa.

 

Informazioni aggiuntive

lingua

Italiano, English, Pусский, Français

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Scopri i tour proposti da Itinerari Di Napoli con il supporto di Guide Ufficiali Rimuovi