L'immagine mostra gli scavi in Piazza Bellini
L'immagine mostra gli scavi in Piazza Bellini

Piazza Bellini, di impianto rettangolare, grazie alla sua posizione vicino all’Accademia di Belle Arti e al Conservatorio di San Pietro a Majella è stata il luogo di ritrovo di molti intellettuali. La piazza conserva resti delle mura greche, facenti parte del rafforzamento della cerchia urbana del IV secolo a.C. Al centro, si trova il monumento dedicato a Vincenzo Bellini, uno dei più importanti compositori italiani dell’Ottocento. La statua è opera di Alfonso Balzico (1886), che nelle nicchie del piedistallo aveva collocato statue raffiguranti le eroine delle sue opere principali. Piazza Bellini è circondata da palazzi storici del XVI e XVII secolo. E’ possibile vedere il Complesso di S. Antonio delle Monache, che colpisce per il grande scalone a doppia rampa. Su via Costantinopoli, ubicato al numero 98, si trova il Palazzo Firrao che sul portale ha lo stemma di famiglia e le statue della Magnanimità e della Liberalità, virtù che il committente attribuiva a se stesso. L’edificio colpisce per la commistione di elementi rinascimentali, come la ripartizione ordinata della facciata, e quelli barocchi come la vistosa decorazione.