Napoli violenta di Umberto Lenzi

Napoli violenta è un film diretto dal regista Umberto Lenzi
Napoli violenta è un film diretto dal regista Umberto Lenzi

Napoli violenta è un film del 1976, diretto da Umberto Lenzi. In Napoli violenta, il commissario Betti, arrivato a Napoli si trova a dover fronteggiare violenti atti di criminalità; in particolare segue le indagini relative a una banda di aggressori e rapinatori con a capo il vigilato speciale Casagrande, che uccide durante una sparatoria. Su un altro fronte indaga sulle estorsioni a danno di attività commerciali, gestite da un camorrista detto “il generale”, che costano la vita a un garagista che si rifiutava di pagare la tangente e la menomazione al figlio di questi, Gennarino. I metodi di Betti, che si serve di agenti speciali, alcuni dei quali vengono uccisi durante le loro operazioni, sono visti con sospetto dai superiori. Il commissario dopo aver chiuso le indagini in corso, con iniziative a volte personali, decide di partire, ma mentre è diretto alla stazione, è indotto a restare dall’incontro col piccolo Gennarino claudicante.

Location del film Napoli violenta è Piazza del Gesù Nuovo che è uno dei set cinematografici più ricorrenti del cinema napoletano. Piazza del Gesù Nuovo è una delle piazze più famose e conosciute di Napoli. La piazza prende il nome dall’omonima chiesa. Al centro della piazza si trova la guglia dell’Immacolata. Su Piazza del Gesù Nuovo si affacciano palazzi storici come il palazzo Pignatelli di Monteleone e Palazzo Pandola, location di molti film.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.