giovedì 22 Febbraio 2024
Murzillo Chic
HomePercorsiLargo Banchi Nuovi set del film Passione

Largo Banchi Nuovi set del film Passione

Largo Banchi Nuovi è il set cinematografico del film Passione. In Passione, documentario musicale, il regista e attore John Turturro esprime tutto il suo amore per lo straordinario repertorio musicale partenopeo. Largo Banchi Nuovi fa da scenografia alla performance del gruppo musicale Avion Travel e della cantante portoghese Misia, che si esibiscono con “Era de maggio”, poesia del 1885 di Salvatore Di Giacomo e musica di Mario Pasquale Costa. Era de maggio racconta una storia d’amore: nella prima parte è raccontato l’addio, durante il mese di maggio, tra due amanti, i quali si promettono di ritrovarsi negli stessi luoghi sempre a maggio. La seconda parte, invece, parla del loro incontro.

Location del film Passione non è solo Largo Banchi Nuovi ma anche il Pio Monte della Misericordia, dove si trova la splendida tela di Caravaggio che raffigura le Sette opere di Misericordia. E’ visibile nella performance, girata da Turturro, del cantante Fausto Cigliano che esegue la canzone Catarì. Set di una scena di Passione è anche Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli.

 

Redazione IDN
Redazione IDNhttps://napoli.itineraridellacampania.it
EDITOR E WEB DESIGNER. NATO A VENEZIA NEL 1973, VIVO E LAVORO FRA MILANO E NAPOLI. Sono nato nel 1973 a Venezia. Nascere e vivere a Venezia significa avere la fortuna di crescere respirando il profumo dell'arte in tutte le sue espressioni, dall'architettura alla pittura fino al cinema, così sin da subito mi sono lasciato trasportare da queste sensazioni. Da prima la fotografia, poi il teatro e la televisione, fino a scoprire, verso gli anni novanta, il piacere della sintesi e dell'impatto visivo del segno grafico. E' emozionante vedere stringere nelle mani di persone che non conosci e che non mi conoscono il frutto del mio lavoro.
RELATED ARTICLES

1 COMMENTO

  1. […] Pendino Santa Barbara, ripida gradinata risalente al Medioevo, collega il sedile di Porto con la sede ottocentesca della Borsa di Napoli alla parte antica della città. Al termine della salita si arriva davanti a Palazzo Penne, costruito da Antonio Penne, segretario di Ladislao. L’anno di costruzione di Palazzo Penne risale al 1406, leggibile nella fascia marmorea del portale. Purtroppo, non si conosce il nome dell’architetto. La facciata presenta un portale bicromo ad arco ribassato, sormontato da un cartiglio con un verso di Marziale. La facciata è rivestita da piccole bugne rettangolari che riproducono il simbolo della famiglia (la penna) alternato al giglio angioino. Con l’estinzione della famiglia Penne, il palazzo passa a diverse famiglie nobili, ai padri Somaschi nel 1683 e, successivamente, è acquistato da Teodoro Monticelli. Accanto a palazzo Penne si trova la chiesa dei Santi Demetrio e Bonifacio. In pochi passi si arriva in Largo Banchi Nuovi set del film Passione. […]

Comments are closed.

Most Popular