L’amore per il teatro va oltre il palco e il sipario. #teatroacasa

Teatro Stabile di Napoli memorie d'archivio

L’amore per il teatro può vivere anche tra le mura di casa. Il Teatro stabile di Napoli lancia l’iniziativa “Memorie d’archivio” #iorestoacasa #teatroacasa

Nei giorni del coronavirus e delle quarantene, in questo tempo sospeso che siamo costretti a vivere casa ecco che il mondo della cultura si attiva. In questo caso è il teatro che si mobilita con una pregevole iniziativa dello Stabile di Napoli. Sulla pagina facebook del Teatro Stabile Napoli parte l’iniziativa Memorie d’archivio: gallerie fotografiche e citazioni di testi delle produzioni dello Stabile, dal 2003 ad oggi. Si parte con le foto dello spettacolo Napoli Milionaria, stagione 2003/2004, di Eduardo De Filippo per la regia di Francesco Rosi e con la notissima citazione: “Ha da passa’ ‘a nuttata!.

Inoltre sul profilo Instagram del Teatro (teatrostabilenapoli) e della Scuola di Teatro (ScuolaTeatroStabileNapoli) è partita la campagna: #iorestoacasa #teatroacasa. Verranno pubblicati brevi monologhi con protagonisti (a distanza) gli allievi della scuola del Teatro Stabile di Napoli. Un’iniziativa che permette di offrire teatro anche restando a casa. Ma ancora di più è un’iniziativa che sollecita anche i giovani studenti della scuola a utilizzare il loro tempo, forzatamente lontano dalle aule, a esercitarsi su testi scelti secondo la loro sensibilità.

“Nei momenti di crisi, più che mai, è necessario sottolineare il ruolo irrinunciabile della cultura, fondamentale costruttrice della fisionomia d’una comunità. Senza arte, letteratura, teatro, musica non esistono popoli, ma soltanto masse senza identità”.