Il Manifesto del Sensazionismo di Giacomo Pietoso

È il pittore non vedente Giacomo Pietoso il fondatore del Manifesto del Sensazionismo il documento che accoglie e raccoglie idee, espressioni e sensazioni degli artisti contemporanei

Giacomo Pietoso presenterà Il Manifesto del Sensazionismo Sabato 5 Novembre 2022, alle ore 17.00,  presso la Galleria artistica di Giacomo Pietoso, in Corso Garibaldi 31, ad Acerra. Il documento accoglie e raccoglie idee, espressioni e sensazioni degli artisti contemporanei. Nasce con esso una nuova corrente artistico-culturale, basata sui sensi, libera da condizioni; immediata, istintiva e naturale, estesa – oltre all’ambito pittorico e scultoreo – anche ai campi letterari, poetici e musicali. Ideatore e promotore è l’artista Giacomo Pietoso, che inaugura per l’occasione, la mostra personale, dal titolo ‘Sensazioni’, esposta in modo permanente, come tutti i suoi dipinti, nello spazio artistico Mrs Dream – La bellezza dell’arte.

Vittorio Sgarbi: “Giacomo non dipinge la realtà, ma la sua idea di realtà e non c’è cosa più nuova e bella”

Vittorio Sgarbi con l'artista non vedente Giacomo Pietoso
Il Prof. Vittorio Sgarbi con l’artista non vedente Giacomo Pietoso

Di lui il Prof. Vittorio Sgarbi, ha scritto: “Giacomo non dipinge la realtà, ma la sua idea di realtà e non c’è cosa più nuova e bella. La sua è un’arte spirituale, che va dall’interno verso l’esterno, senza mediazioni”. Da qui l’ispirazione per il Manifesto. Sarà proprio il noto critico a tenere a battesimo il Sensazionismo. Lo storico dell’arte ha giá curato il Dossier artistico di Pietoso, meritevole del primo premio ‘Vittorio Sgarbi’, indetto dall’autorevole Professore e saggista.

“L’idea di creare una nuova corrente artistica contemporanea è maturata dopo lunghissimi viaggi, avventure e disavventure – sottolinea l’artista Giacomo Pietoso – credo che l’arte sia rivoluzione e proprio in virtù di questa sua natura, dopo moltissimi anni, è arrivato finalmente il momento di fondare un manifesto per identificare gli artisti contemporanei che nella loro espressione originale e irripetibile, trasferiscono nell’arte qualcosa di nuovo e bello, rompendo gli schemi, le dottrine, lasciando libero spazio all’anima. Astratto, reale, paesaggistico, poco importa quale sia la sua manifestazione, perché lo stile che fa la differenza, è quello che dá espressione ai sensi”.

Il Sensazionismo un’arte originale, nutrita da un artista capace di emozionarsi, prima ancora di emozionare.

Il Sensazionismo pone al centro della sua corrente un’arte originale, nutrita da un artista capace di emozionarsi, prima ancora di emozionare. Gioie, dolori, sofferenze, speranze, amore, altissima serenità o profondissima irrequietudine, è questo ciò che fa muovere lo spirito Sensazionista. I sensi sono alla base della sua manifestazione. Attraverso essi l’artista muta e trasforma le percezioni in arte pura. Lo sa bene Giacomo Pietoso, che da pittore, scultore, poeta, proprio grazie ai sensi, è riuscito ad andare ben oltre il visibile, spingendosi con le sue opere verso l’ignoto, l’infinito, il mistero.

Manifesto del Sensazionismo di Giacomo Pietoso
Manifesto del Sensazionismo di Giacomo Pietoso
Articolo precedente“È tutta colpa della luna” debutta giovedì 3 novembre al TRAM di Port’Alba
Articolo successivo“Una Folle Normalità” con Yuliya Mayarchuck, Domenica 6 Novembre al Teatro Bolivar

1 COMMENTO

Comments are closed.