Corrado Ioffredo un giovane diciassettenne di talento della provincia di Caserta ci mostra come non si è mai soli nel dolore e come non bisogna arrendersi mai

Corrado Ioffredo è un giovane di diciassette anni che vive a Lusciano, un paesino in provincia di Caserta. Ioffredo studia, frequenta un istituto tecnico economico e come molti ragazzi della sua età ha una grande passione per i libri e per la lettura. E’ un ragazzo, Corrado, che legge in continuazione e trova nei suoi libri la forza e i consigli per affrontare la sua vita di adolescente.

Corrado Ioffredo è un ragazzo, un figlio di una famiglia sana come la maggior parte dei ragazzi di questa terra. Ma Corrado ha una marcia in più, è determinato e non si limita a leggere a sognare, ma inizia a scrivere. E scrive con tutta la forza che questa terra sa infondere ai suoi figli. Corrado inizia a scrivere come tanti scrittori prima di lui per l’esigenza di sfogare e dominare un dolore proprio, intimo. Scrive per lui prima di tutto, solo in ultimo trova il coraggio di farlo leggere ad altri e a chi poi diventerà il suo editore riuscendo a trasformare un manoscritto in un libro di successo: Destini Paralleli di Corrado Ioffredo

Destini Paralleli, non importa cadere ma è fondamentale rialzarsi con più forza di prima

Destini Paralleli narra la storia di una ragazza, Iris Penny che ha perso suo padre. Iris non ha nulla nella vita, ma vuole portare alle persone l’idea di non arrendersi nemmeno davanti al dolore più grande, la morte. Perché Iris crede che la vita avrà sempre la capacità di sorprendere guarendo in egual misura la sofferenza.

L’inizio di destini Paralleli è doloroso, triste, quasi straziante. Ma è nel proseguire che in alternanza con la storia principale c’è la nascita di una bellissima storia d’amore che accomunerà i protagonisti che nel libro di Corrado sono segnati dalle stesse sofferenze. Sarà proprio questo cammino tortuoso che porterà la protagonista in un mondo a lei del tutto sconosciuto. Fulcro del romanzo è l’importanza di arrivare a comprendere che non importa quante volte si cade nella vita ma l’importante è rialzarsi con tutta la forza che si scopre di possedere da sempre dentro ognuno di noi.