Basilica di San Francesco di Paola nei film su Napoli

Il colonnato della basilica di San Francesco di Paola, sita in Piazza del Plebiscito, appare nel film Le quattro giornate di Napoli
Il colonnato della basilica di San Francesco di Paola, sita in Piazza del Plebiscito, appare nel film Le quattro giornate di Napoli

Il colonnato della basilica di San Francesco di Paola, che si trova in Piazza del Plebiscito, fa la sua apparizione in capolavori come L’oro di Napoli, Il giudizio universale, Le quattro giornate di Napoli e Lo spazio bianco. Nel film L’oro di Napoli la basilica ospita il matrimonio di Teresa, interpretata da Silvana Mangano, una prostituta che vive in una casa di tolleranza in condizioni modeste. La donna si ritrova proiettata verso una vita migliore con un matrimonio combinato da un intermediario. Il marito, a lei sconosciuto, le rivela subito dopo i festeggiamenti di averla sposata, in realtà, per una scelta quasi casuale, pur di espiare la colpa di aver indotto al suicidio una giovane, che egli aveva rifiutato. Teresa scappa via per la rabbia, ma di fronte alla prospettiva di ritornare alla vecchia vita, ci ripensa e accetta di assecondare la finzione.
In Giudizio Universale è il luogo di incontro della popolazione che si prepara a fare i conti con Dio. Il colonnato della basilica di San Francesco di Paola appare, inoltre, sia all’inizio del film Le quattro giornate di Napoli, in cui la folla cerca riparo dopo aver sentito l’allarme dei bombardamenti aerei, sia nella pellicola Lo spazio bianco, interpretato da Margherita Buy.

La basilica di San Francesco di Paola, collocata al centro dell’emiciclo di Piazza del Plebiscito, è voluta da Ferdinando I come voto per la riconquista del regno. Pietro Bianchi inizia la costruzione nel 1817. La basilica colpisce per il pronao e per le tre cupole: quella centrale, alta 53 metri, è costruita su un alto e ampio tamburo. L’interno della Chiesa di San Francesco di Paola presenta due cappelle ai lati dell’atrio e al centro la rotonda, dal diametro di 34 m, coperta da una cupola, alta 53 metri, sorretta da colonne corinzie in marmo di Mondragone, alternate da pilastri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here